• Home
  • Pavimentali
  • Navate

Esecuzioni delle navate

Sommario:

NAOS.3

Fig. __. Monreale, Duomo. Veduta dell'Aula Ecclesiale dal Coro in direzione dell'Ingresso Occidentale e la Controfacciata. La decorazione delle ottocentesche [rifacimento] strutture lignee del soffitto si armonizza perfettamente con i mosaici parietali. [Foto G. Oddo - 26 agosto 2011]

Spazi dell'Aula Ecclesiale

spazi-navate

1. La pavimentazione dell'Aula Ecclesiale, adattandosi agli spazi in cui essa è suddivisa, comprende i tre grandi settori delle navate e gli spazi accessori degli intercolumni e del vano d'ingresso. Secondo le indicazioni epigrafiche, inserite alla base dei blasoni araldici, che si susseguono lungo l'asse mediano dell'aula, la realizzazione dell'opera risale agli anni della seconda metà del XVI secolo.

2. La particolarità figurativa del settore corrispondente alla navata maggiore è di riprodurre l'impianto iconografico del tappeto 16 della Campata dei Guglielmi, nell'ala destra del Grande Presbiterio. Nelle navate laterali lo schema figurativo consiste di due tracce a decorso longitudinale infinito, con oscillazioni bilaterali incomplete".

Dalla cronologia del Kroenig:
"1564 i 1569 Stemmi, iscrizioni e date nel pavimento della navata centrale; questo lavoro del 1561 è affidato al marmorario palermitano Baldassare Massa per essere completamente rinnovato."

alt

Figura. Sull'asse della navata maggiore, inseriti negli spazi contrassegnati in pianta [figura seguente] dai numeri 1, 2, 3, si susseguono tre blasoni araldici, dai quali apprendiamo le date di esecuzione della pavimentazione. [Foto G. Oddo - Agosto 2009]

alt

Figura. La parte centrale dell'immagine riproduce la distesa pavimentale della navata centrale e il dispositivo iconografico che la caratterizza. Ai lati, ribaltati sul suo stesso piano, i prospetti delle pareti che la cingono lateralmente. In questi disegni, la predominanza del giallo ha lo scopo di evocare la massiccia presenza di tessere d'oro, impiegate nei mosaici che rivestono estesamente le pareti della Basilica. [Disegno G. Oddo - Elaborazione digitale]

alt

Figura.

alt

Fig. __. Emblema araldico dei Torres in una delle 16 incastonature pavimentali delle Navate Laterali e degli Intercolumni. A destra, la riproduzione digitale usata nei corrispondenti elaborati grafici.


1573-84: è arcivescovo di Monreale Ludovico I de Torres [nato nel 1533 a Malaga], primo fra i vescovi, dopo il Concilio di Trento, a fissare la sua residenza a Monreale.
1588-1609: è arcivescovo il cardinale Luigi [Ludovico] II de Torres.
1590: pavimenti di marmo in ambedue le navatelle del duomo con iscrizioni, stemma e data. Maestri Pietro Bacchiotta fiorentino e Marco Antonio d'Aprile palermitano.

Iconografia

alt

Figura. A sinistra, iconografia in negativo. A destra, iconografia in positivo. Il dispositivo iconografico si compone di due anelli dissimmetrici complementari, distribuiti in 12 unità biquadratiche eccentriche. [Disegno G. Oddo - Elaborazione digitale]

Modalità esecutive

Lastratura generale

NAVATE-LASTRATURA-MINUTA-2

Lastratura dei campi biquadratici

LASTRATURA-ROSSA.2

Figura. Consistenza della lastratura minuta, direttrici e sistema d'impianto. La pavimentazione di ogni scomparto biquadratico procede per divisione dell'area in settori ortogonali, in ciascuno dei quali la messa in opera delle lastre segue un proprio  verso di stesura che differisce da quello del settore contiguo.

L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Leggi la policy su Cookies